Azione se caviglia danneggiata

Esercizi e consigli per dolori alla caviglia

Artroscopia del ginocchio di cosa si tratta

La cartilagine articolare è il tessuto liscio, bianco che ricopre le estremità delle ossa che si uniscono per formare le articolazioni. La cartilagine sana nelle nostre articolazioni rende più facile il movimento permettendo alle ossa di scivolare tra loro con molto poco attrito.

Poiché le lesioni della cartilagine non guariscono bene autonomamente, i ricercatori hanno sviluppato tecniche chirurgiche per azione se caviglia danneggiata la crescita di nuova cartilagine. Le tecniche chirurgiche per riparare la cartilagine danneggiata sono ancora in evoluzione. Si spera che, man mano che migliorano le conoscenze sulla cartilagine e sulla sua risposta alla guarigione, i chirurghi saranno sempre più in grado di curare le articolazioni danneggiate. Il componente principale della superficie articolare è un tessuto speciale chiamato "cartilagine iàlina".

Quando questo tessuto è danneggiato, la superficie articolare non è più azione se caviglia danneggiata e il movimento delle ossa su una superficie articolare dura e danneggiata diventa difficile e provoca dolore.

L'obiettivo delle procedure di ripristino azione se caviglia danneggiata cartilagine è quello di stimolare la crescita di nuova cartilagine ialina. In molti casi, i pazienti che hanno lesioni alle articolazioni, come ad esempio lesioni meniscali e legamentose, avranno anche danni della cartilagine.

In presenza di altre lesioni con danni della cartilagine, i medici affronteranno tutti i problemi durante l'intervento chirurgico.

La maggior parte dei candidati per la cura della cartilagine articolare sono i pazienti giovani che hanno subito un singolo infortunio, ed hanno una singola lesione. I pazienti con molte lesioni nella stessa articolazione, hanno meno probabilità di trarre beneficio da un intervento chirurgico di riparazione della cartilagine, mentre nei pazienti anziani non esiste indicazione a questo tipo di trattamento.

Il ginocchio è la zona azione se caviglia danneggiata comunemente trattata con tecniche di riparazione della cartilagine ma possono essere trattati anche problemi alla caviglia, alla spalla, e in qualche caso selezionato all'anca e al gomito. Molte procedure per ripristinare la cartilagine articolare sono eseguite per via artroscopica. Durante l'artroscopia, il chirurgo pratica due o più azione se caviglia danneggiata incisioni della pelle intorno alla vostra articolazione per entrare con una microtelecamera chiamata artroscopio.

Alcune procedure impongono al chirurgo di avere un accesso più diretto alla zona interessata. Spesso sono necessarie incisioni più grandi, chirurgia detta open. A volte assieme al danno cartilagineo azione se caviglia danneggiata necessario affrontare altri problemi associati, come ad esempio rotture meniscali o legamentose e spesso devono essere curati i difetti di asse dell'arto, ad esempio bisognerà eseguire osteotomie del ginocchio per sistemare un varo o un valgo.

In generale, il recupero da una procedura artroscopica è più veloce e meno doloroso di quello dopo la chirurgia tradizionale a cielo aperto, ma per tutte le procedure di riparazione cartilaginea i tempi sono piuttosto lunghi.

Il medico discuterà le opzioni con voi per determinare che tipo di procedura è più indicata per risolvere il vostro problema. Le procedure più conosciute per il ripristino della cartilagine sono:. L'obiettivo delle microfratture è di stimolare la crescita azione se caviglia danneggiata nuova cartilagine articolare creando un nuovo afflusso di sangue.

Uno azione se caviglia danneggiata appuntito e tagliente chiamato punteruolo o condropick viene utilizzato per praticare più fori nell'osso della superficie articolare scoperta di cartilagine. I fori dunque sono realizzati nell'osso sotto la cartilagine, chiamato osso subcondrale. Questa azione crea una risposta di guarigione. Lo svantaggio è che il tessuto che si forma non è cartilagine ialina, cioè vera cartilagine, ma una fibro-cartilagine che in genere non dura moltissimo nel tempo.

I migliori candidati sono pazienti giovani con lesioni singole di piccole dimensioni e con l'osso subcondrale in buona salute. Le perforazioini, come le microfratture, hanno lo scopo di stimolare la produzione di cartilagine. Alcuni fori multipli vengono praticati nella zona lesionata dell'osso subcondrale con un trapano chirurgico o un filo metallico appuntito.

Anche per le perforazioni vale quanto detto per le mcrofratture e cioè che non danno origine a cartilagine ialina ma a fibrocartilagine. La tecnica dell'abrasione azione se caviglia danneggiata anche shaving o pulizia cartilaginea è simile alla perforazione.

Invece di trapani o fili, vengono utilizzati frese ad alta velocità per rimuovere la cartilagine danneggiata e raggiungere l'osso subcondrale. La tecnica ACI è una procedura che viene eseguita in due fasi.

In una prima fase vengono prelevate cellule sane di cartilagine dal paziente che poi vengono coltivate in laboratorio e fatte crescere di numero per poi impiantarle in una seconda fase nel difetto della cartilagine. Nella prima fase, il tessuto cartilagineo sano viene prelevato da una zona di non carico dell'articolazione del paziente stesso. Questo passo viene eseguito come procedura artroscopica. Questo pezzettino di tessuto che contiene cellule cartilaginee sane, dette condrociti, viene poi inviato al laboratorio.

Ne vengono prelevate le cellule che sono messe in coltura e aumentano di numero per un periodo da 3 a 5 settimane. Dopo questo passaggio viene eseguita una seconda procedura chirurgica a cielo aperto, cioè mediante artrotomiaper impiantare le cellule di nuova produzione. Viene preparato il difetto della cartilagine mediante curettage e viene prelevato uno strato di tessuto dalla gamba stessa del paziente, chiamato periostio che poi sarà cucito sopra la azione se caviglia danneggiata lesionata.

Questo "coperchio" viene sigillato con colla di fibrina. Le cellule di nuova produzione vengono poi iniettate con una speciale siringa nel difetto sotto la copertura periostale. La azione se caviglia danneggiata ACI è indicata per i pazienti più giovani che hanno singoli difetti più grandi di 2 cm di diametro. Nella tecnica di trapianto osteocondrale autologo, la cartilagine viene semplicemente trasferita da una parte all'altra della stessa articolazione.

Il pezzo di tessuto cartilagineo sano innesto viene prelevato da una zona di osso fuori dal carico. L'innesto composto di osso e cartilagine viene prelevato a forma di cilindro carotatura.

In seguito durante la stessa procedura chirurgica viene pressato ad incastro nella zona del difetto opprtunamente preparata. Come azione se caviglia danneggiata autotrapianto, è un blocco di cartilagine e di osso. In laboratorio viene sterilizzato e preparato e viene sottoposto a tutti i test per escludere eventuali trasmissioni di malattie.

Un allotrapianto è tipicamente più grande di un autotrapianto. Gli allotrapianti in genere sono eseguiti attraverso un'incisione aperta, non in artroscopia. Ha gli stessi vantaggi del trapianto osteocondrale autologo senza avere lo svantaggio del danno causato al sito donatore. Gli svantaggi sono che è una procedura open azione se caviglia danneggiata, e che l'allograft è un pezzo non vitale come quello del paziente stesso quindi il pezzo azione se caviglia danneggiata essere "fresco", cioè non devono passare troppi giorni dalla morte del donatore all'innesto nel paziente, la disponibiltà diventa limitata e i costi per il Sistema Sanitario sono molto alti.

Da qualche anno la ricerca ha prodotto tessuti sintetici trabecolati che mimano la struttura della matrice cartilaginea e dell'osso. Questi possono essere impiantati nel difetto cartilagineo con semlicità e in artroscopia dopo aver effettuato delle microfratture nell'osso scoperto che si vuole ricoprire.

La speranza è che dalle microfratture una piccola parte di cellule progenitrici vada azione se caviglia danneggiata abitare il trabecolato dello scaffold che poi col tempo diventi cartilagine sana. La ricerca attuale si concentra su nuovi metodi per la crescita di tessuto cartilagineo sano. Questo è chiamato ingegneria tissutale. I fattori di crescita che stimolano nuovi tessuti possono essere isolati e utilizzati per indurre nuova formazione di cartilagine.

L'utilizzo di cellule staminali mesenchimali è oggi oggetto di fervida ricerca. Le cellule staminali mesenchimali sono cellule umane ottenute da tessuto umano, come il midollo osseo. Quando le cellule staminali sono poste in un ambiente specifico, possono dare origine a azione se caviglia danneggiata che sono simili al tessuto di quell'ambiente. La speranza è azione se caviglia danneggiata le cellule staminali poste nei pressi di una superficie articolare danneggiata stimoleranno la crescita di cartilagine ialina.

Le procedure di ingegneria dei tessuti sono ancora in fase sperimentale. Dopo l'intervento chirurgico, la superficie articolare deve essere protetta mentre guarisce la cartilagine. Quindi avrete bisogno di usare le stampelle per muovervi. Il vostro ortopedico vi prescriverà la fisioterapia. Man mano che la guarigione progredisce, la fisioterapia sarà incentrata sul potenziamento muscolare. Possono essere necessari diversi mesi prima di poter tornare in modo sicuro all''attività sportiva.

Notice : questo è il sito web di un reparto ospedaliero appartenente al SSN italiano come tale no profit, contenente articoli informativi il cui unico scopo è favorire la conoscenza scientifica nel pubblico interesse. Ginocchio Spalla Anca. Tel: Il fallimento di una protesi articolare: la chirurgia da revisione. Quando ne ho bisogno?

Philippon a Borgotaro. Una Causa di publagia Ginocchio La rottura del Legamento Crociato Anteriore Osteocondrite dissecante : il trattamento Le lesioni meniscali Osteocondrite dissecante Trattamento delle lesioni meniscali La rottura del Legamento Crociato Anteriore nei bambini La rottura del Legamento Crociato Posteriore Le lesioni legamentose complesse del ginocchio La rottura del azione se caviglia danneggiata Quadricipite Le fratture della rotula La Protesi Totale di ginocchio La Protesi Monocompartimentale Il fallimento di una protesi articolare: la chirurgia di revisione.

Cosa sono? A cosa servono? A che punto è la sperimentazione? Come prevenire gli infortuni durante gli sport invernali Come prevenire gli infortuni nel calciatore Shin splints: La Sindrome da stress tibiale mediale Gli infortuni degli atleti alle scuole superiori La frattura non guarita: la Pseudartrosi I "dolori della crescita" dei bambini.

Cosa sono e cosa fare? I crampi muscolari. Cosa sono e cosa fare La Triade dell'atleta femminile: i problemi causati dallo sport eccessivo e dalla dieta OTB e il metodo di cura Patient-Centred Care Il mal di schiena a cosa è dovuto e cosa fare La Diagnostica per immagini in Ortopedia La cura mediante un apparecchio gessato: cosa dovete sapere?