La barra orizzontale alla instabilità colonna cervicale

CERVICALE e LOMBARE - Esercizio per il recupero delle lordosi

AMF non osteocondrosi

Articolo interessante. Questo Blog è stato creato per coloro che la barra orizzontale alla instabilità colonna cervicale della sindrome di Ehlers—Danlos, una malattia subdola e molto più diffusa di quanto non si creda.

Ci siamo incontrati qui a Roma, e spero che presto potremo vantare un titolo più concreto di quello di "malati di". Sono stati esaminati a questo scopo pazienti che avevano avuto un insuccesso chirurgico, sui quali era stato eseguito un buon intervento di decompressione senza complicazioni osservabili in modo evidente, ma che ugualmente avevano avuto disabilità o un peggioramento dopo la chirurgia.

La EDS è un gruppo di disordini del tessuto connettivo caratterizzati da una iperelasticità e fragilità della pelle o da ipermobilità delle articolazioni piccole e grandi articolazioni o da fragilità dei vasi cutanei e delle grandi arterie o ancora da scarsa capacità di guarigione delle ferite. EDS è autosomica dominante nella maggioranza delle forme, con una incidenza di 1 su individui che è la stessa incidenza riscontrata nella CM1.

La classificazione della EDS è stata aggiornata nel tempo fino all'attuale classificazione la barra orizzontale alla instabilità colonna cervicale è degli anni ' Quindi se un paziente affetto da Chiari ha EDS o viceversa, si ha un effetto di somma delle due patologie.

Inoltre abbiamo osservato che i pazienti con CM1 possono sviluppare una instabilità cranio cervicale, anche in assenza di EDS, a seguito di una rimozione chirurgica la barra orizzontale alla instabilità colonna cervicale di osso, mentre i pazienti EDS possono sviluppare una instabilità cranio cervicale dopo lesioni anche poco gravi o usura della cerniera cranio cervicale o dei suoi legamenti.

I sintomi sono quelli tipici - delle affezioni del basicranio disfagia, apnea notturna ecc. Altri segni radiologici sono la barra orizzontale alla instabilità colonna cervicale ispessimento del legamento la barra orizzontale alla instabilità colonna cervicale di volte più spesso, - processo stiloideo anomalo e molto lungo Eagle syndrome- mandibola corta, morso profondo e palato alto, - instabilità cranio cervicale CCI.

Altri test diagnostici hanno dimostrato - tachicardia sovra ventricolare SVT- prolasso della valvola mitrale MVP- rigurgito della valvola tricuspide la barra orizzontale alla instabilità colonna cervicale mitrale, - sindrome tachicardica posturale ortostatica POTS da effetto diretto dell' odontoide sul bulbo, - risposta positiva al test di trazione cervicale assiale sotto carico, Cervical traction axial loading.

La diagnosi viene poi confermata dal repentino miglioramento dei sintomi in seguito alla manovra invasiva di trazione cervicale ICT confermata dalla variazione positiva dei dati morfometrici, rilevati durante la manovra stessa. In questa sotto popolazione di pazienti dunque si osserva la diminuzione della distanza tra basion e dente dell'epistrofeo, con un aspetto morfologico delle articolazioni che non risulta alterato, anche in presenza di strutture sinoviali distrutte, ma che compare la barra orizzontale alla instabilità colonna cervicale solo in posizione eretta.

Queste conoscenze comportano delle implicazioni chirurgiche. In questi pazienti sarà necessario un trattamento di decompressione minimamente invasivo e la massima conservazione di legamenti e tessuti. La presenza contemporanea di una Chiari con una instabilità cranio vertebrale impone una chirurgia in due stadi, praticando oltre alla decompressione un intervento di fusione cranio cervicale che riposizionerà e salderà le strutture ossee secondo una " posizione in estensione" Cranio Cervical Fusion in Extration Posizione precedentemente acquisita con la manovra ICT e riprodotta intraoperatoriamente, con precisione millimetrica, sotto controllo radiografico, ndr.

L'analisi morfometrica del dott. Nishikawa comprende 54 parametri combinazione di superfici, volumi, distanze e angoli ; questo tipo di analisi nacque nella metà degli anni 90 come studio dei volumi occupati dalla fossa cranica posteriore e cerebrale allo scopo di dimostrarne la discrepanza, nelle condizioni patologiche, tra il contenuto cervelletto e il contenitore cavità del cranio.

Misurazioni morfometriche volumetriche Alcune misurazioni morfometriche lineari Lo studio del dott. Nishikawa è servito anche a ottenere misurazioni dell' instabilità craniocervicale. Nella RMI, eseguita di norma con paziente supino, non è possibile evidenziare il "sitting" visibile nella sequenza centrale, pur rappresentando, proprio questo, l'elemento patologico. Anche il BAI intervallo basion-axis si modifica; a causa della caratteristica forma dei condili della C1,quando il paziente passa dalla posizione supina a quella seduta, non solo la testa si appoggia sul collo ma scivola anche indietro, pertanto si passa da un intervallo BAI di 2.

Di sotto una sequenza radiografica che mostra un paziente di EDS in posizione supina, seduto e sottoposto a trazione. Durante la trazione, anche altre misurazioni angolari cambiano. La check list viene aggiornata e si fa una radiografia. Si fa una mappatura di una serie di misurazioni nella posizione, supina-seduta-sotto trazione, correlandole alle modifiche del quadro clinico in modo da ottenere il punto in cui la cerniera cranio cervicale raggiunge un equilibrio contemporaneamente alla scomparsa dei sintomi o comunque ad un miglioramento.

Il giorno dopo, si esegue l'intervento di fusione sottoponendo la testa del paziente alla trazione, con lo stesso carico del giorno precedente, e sotto controllo radiografico, in modo da non perdere la posizione terapeutica che viene riprodotta in modo millimetrico.

I pazienti al di sopra dei 50 anni ma da poco tempo anche i più giovani vengono sottoposti anche a densitometria ossea, per studiare un' eventuale condizione di osteoporosi che potrebbe creare dei problemi. Etichette: articolo. Aggiungi commento. Carica altro Post più recente Post più vecchio Home page. Iscriviti a: Commenti sul post Atom.